La "strada della morte" in Calabria...

La S.S. 106 in calabrese, dal '96 ad oggi con oltre 600 vittime e circa 24.000 feriti costituisce la più grande strage di Stato dell'Italia repubblicana.

Una strada rimasta ferma nel passato.

La strada Statale 106 ionica è stata concepita negli '20 dal fascismo: da allora è rimasta grosso modo invariata!

Sui guard-rail cippi funerei ovunque!

Come un ricordo indelebile che non si può scordare, come un monito a chi resta affinchè qualcosa possa cambiare!

Una strada che impedisce il progresso.

Sulla strada dello sviluppo la S.S. 106 da sempre costituisce per la Calabria un divieto, un impedimento!

Onorare la memoria delle vittime...

L'Ammodernamento della S.S. 106 in Calabria mai come oggi è necessario soprattutto per onorare la memoria delle tante, troppe vittime...

mercoledì 30 novembre 2016

L'Assessore Musmanno in tour con l'Associazione sulla S.S.106



Partenza da Corigliano Calabro alle 7:30 arrivano a Caulonia alle 12:30 tra tante fermate sulla 106

L’ASSESSORE MUSMANNO IN TUOR CON L’ASSOCIAZIONE SULLA S.S.106

UN GRANDE NUMERO DI CHILOMETRI PERCORSI IN 7 ORE DI VIAGGIO IN CUI L’ASSESSORE MUSMANNO, GUIDATO DAL PRESIDENTE DELL’ASSOCIAZIONE HA TOCCATO CON MANO I PROBLEMI DELLA S.S.106 ED HA INCONTRATO SINDACI ED AMMINISTRATORI JONICI.

L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” nei giorni scorsi ha accompagnato l’Assessore regionale alle Infrastrutture ed ai Trasporti Roberto Musmanno in un “tour” attraversando in auto la strada statale 106 per verificarne le criticità e stilare una relazione da sottoporre ad Anas Spa per gli interventi necessari alla messa in sicurezza in particolare nei tratti dove ancora la pericolosità è evidente. Ad accompagnare l’Assessore è stato l’ing. Fabio Pugliese, presidente dell’associazione “Basta vittime sulla strada statale 106”.

Nel corso di questo “tour”, l’Assessore regionale Musmanno ha anche fatto tappa in diversi comuni per incontrare sindaci di Calopezzati, Torre Melissa, Sellia Marina, il vice sindaco di Caulonia, i sindaci del basso jonio soveratese, il sindaco di Soverato ed il Vice Presidente della Provincia di Catanzaro Marziale Battaglia. L’Assessore, inoltre, nel catanzarese è stato accompagnato dall’Associazione “Amici di Danilo” di Badolato.

Non capita certo ogni giorno che un Assessore regionale percorra i 400 km della Statale ma Musmanno l’ha fatto toccando con mano le criticità. “I problemi sono molto diffusi - ha dichiarato l’Assessore - noi ci siamo orientati a valutare le situazioni di sicurezza con un’interpretazione che abbiamo potuto fare sul campo. I problemi di sicurezza si rilevano anche nei tratti ammodernati. Ci sono accessi troppo numerosi per una strada statale, occorre una pulizia delle banchine, la sistemazione dei guard-rail che debbano garantire protezione malgrado in alcuni casi sono trappole, rappresentano punti di estrema criticità anche l’illuminazione, il manto stradale e la manutenzione che deve essere completata. Il tour ha messo in evidenza la necessità di intervenire, sotto il profilo operativo e il nostro obiettivo è sensibilizzare gli organi competenti affinché si possano fare interventi immediati. Dobbiamo anche favorire interventi di tipo strategico che vanno pianificati immaginando che non è l’arteria di competenza della Regione ma dello Stato che deve intervenire attraverso Anas ed il Ministero. Noi crediamo che in questa fase storica, Anas e Ministro siano aperti al dialogo – ha concluso l’Assessore – e siamo convinti di poter riuscire a determinare alcuni processi decisionali che riguardano la strada Statale 106 nonostante essa non figura tra le nostre competenze.

Pugliese, invece, dopo aver ringraziato l’Assessore per aver percorso e toccato con mano del diverse e svariate criticità presenti sulla famigerata “strada della morte” ha spiegato che secondo lui “siamo di fronte ad una fase storica dove non è più possibile che i cittadini pensino di delegare agli altri i problemi, dobbiamo tutti remare dalla stessa parte. Spero che questa giornata sia recepita dai cittadini, perché è un segnale che le associazioni ci sono, le istituzioni anche ma ora è venuto il momento che anche loro facciano la parte che gli compete: sostenendo le associazioni e gli amministratori ed avanzando la pretesa di un nuovo protagonismo che riesca ad interpretare il cambiamento necessario ad infrastrutturale una fascia jonica da sempre isolata dall’Italia e dall’Europa.”

Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”- 1 Dicembre 2016

Si è conclusa oggi la più grande campagna di sicurezza stradale della storia della Calabria



Circa 15.000 studenti raggiunti tra Cariati e Roseto Capo Spulico. Oltre 75.000 flyer distribuiti
SI È CONCLUSA OGGI LA PIÙ GRANDE CAMPAGNA DI SICUREZZA STRADALE DELLA STORIA DELLA CALABRIA 
ULTIMA TAPPA A PIETRAPAOLA, CALOPEZZATI E ROSSANO PER L’ISTITUTO COMMERCIALE. FINISCE OGGI LA CAMPAGNA DI SICUREZZA STRADALE VOLUTA DALL’ASSOCIAZIONE “BASTA VITTIME SULLA STRADA STATALE 106”

Termina oggi la campagna di sicurezza stradale organizzata dall’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” dal titolo “Quando guidi pensa a chi ti ama. Le regole ti salvano la vita e rispettarle conviene” che nella giornata di oggi ha toccato le città di Pietrapaola, Calopezzati e Rossano.

L’Associazione ha iniziato questa mattina presto con le Scuole Medie di Pietrapaola dove ad accogliere i volontari c’era il Sindaco Luciano Pugliese. Subito dopo è stata la volta delle Scuole Medie di Calopezzati alla presenza del Sindaco Franco Cesare Mangone e per finire a Rossano presso l’Istituto Tecnico Commerciale.

Ai giovani studenti sono stati consegnati i 5 flyer contenenti i 10 messaggi di sicurezza stradale ed il Presidente dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” ha illustrato ai ragazzi il significato di questa importante iniziativa. Nell’intera campagna sono stati distribuiti oltre 75.000 flyer a circa 15.000 studenti.

Il Sindaco di Pietrapaola Luciano Pugliese ha espresso parole di elogio nei confronti dell’Associazione per la Campagna di Sicurezza Stradale intrapresa con i giovani ed ha invitato gli studenti ad essere i primi a far rispettare le regole a chi guida. Il Sindaco di Calopezzati Franco Cesare Mangone ha invitato gli studenti a fare loro questo messaggio ed a trasmetterlo ai genitori ed agli amici evidenziando l’importanza ed il significato di questa iniziativa.

Intanto continua senza sosta e diventa sempre più affascinante la sfida nel Gruppo facebook “Basta Vittime Sulla S.S.106” dove continuano ad arrivare le foto con i lavori che i giovani studenti hanno deciso di realizzare con i flyer sulla Sicurezza Stradale sulle pareti delle loro aule scolastiche in modo simpatico ed originale. La foto che otterrà il maggior numero di “mi piace” entro l’8 dicembre determinerà la classe che vincerà un premio che sarà consegnato loro dall’Associazione.

L’Associazione ringrazia il Sindaco di Pietrapaola Luciano Pugliese, quello di Calopezzati Franco Cesare Mangone, il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di Mandatoriccio Ing. Angelo Serafino Parrotta ed il Dirigente Scolastico dell’I.T.C. Dott.ssa Anna Maria Di Cianni per la preziosa collaborazione insieme a tutto il personale docente ed amministrativo.

L’Associazione precisa, infine, che nel mese di dicembre accoglierà le richieste dell’Istituto Tecnico per Geometra di Trebisacce e delle Scuole Medie di Cropalati effettuando, prima delle feste di Natale, un intervento per la distribuzione dei flyer di una campagna di Sicurezza Stradale che da gennaio 2017 sarà avviata con interventi già programmati anche nelle provincie di Crotone (a Torre Melissa, Crotone e Le Castella fraz. di Isola Capo Rizzuto), Catanzaro (a Soverato), e Reggio Calabria (a Locri).

MADIA PARTNER “L’ECO DELLO JONIO” - Gruppo Editoriale Jonico Srl

Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”- 23 Novembre 2016

martedì 29 novembre 2016

Ultimo giorno a Corigliano Calabro per la campagna di sicurezza stradale sulla 106



Si è concluso oggi l’impegno dell’Associazione tra le scuole della città di Corigliano Calabro

ULTIMO GIORNO A CORIGLIANO CALABRO PER LA CAMPAGNA DI SICUREZZA STRADALE SULLA 106

L’ASSOCIAZIONE ACCOLTA DALL’ASSESSORE ALLA CULTURA TOMMASO MINGRONE E DAI CONSIGLIERI COMUNALE DI OPPOSIZIONE MADEO E CAMPALO. TOCCATE TUTTE LE SCUOLE DELLA CITTÀ AUSONICA. DOMANI L’ULTIMO GIORNO DELLA CAMPAGNA.

È iniziata questa mattina a Corigliano Calabro, in provincia di Cosenza, la seconda ed ultima giornata per la campagna di sicurezza stradale organizzata dall’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” dal titolo “Quando guidi pensa a chi ti ama. Le regole ti salvano la vita e rispettarle conviene”.

Ad accogliere i volontari dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” l’Assessore alla Cultura Tommaso Mingrone che con grande disponibilità si è prodigato nell’iniziativa di sicurezza stradale messa in campo dall’Associazione a cui ha dedicato parole importanti di apprezzamento per questa iniziativa e per la battaglia che sta conducendo. Oltre all’Assessore Mingrone l’Associazione è stata accompagnata nelle scuole dal Consigliere Provinciale Gioacchino Campolo e dal Consigliere Comunale di minoranza Francesco Madeo, da Giuseppe Risafi (già Consigliere Comunale), e da Andrea Caroli presidente dell’Associazione “Liberamente”.

L’Associazione nella giornata di oggi è riuscita a raggiungere gli studenti del Liceo Scientico “Fortunato Bruno” e del Liceo Classico “Giovanni Colosimo” e gli studenti dell’Istituto Comprensivo Statale “Erodoto”, dell’Istituto Comprensivo Statale “V. Tieri” e dell’Istituto Comprensivo Statale “Leonetti” grazie all’autorizzazione ottenuta per merito rispettivamente del Dirigente Scolastica Prof. Pietro Maradei, del Dirigente Scolastico Dott.ssa Susanna Capalbo e del Dirigente Scolastico Dott.ssa Bombina Carmela Giudice.

L’Associazione è soddisfatta per la reazione degli studenti che sono rimasti positivamente colpiti dal messaggio che è stato consegnato loro così come dall’accoglienza di tutto il personale docente ed amministrativo a cui rivolge un sentito e sincero ringraziamento.

Intanto continua e diventa sempre più affascinante la sfida nel Gruppo facebook “Basta Vittime Sulla S.S.106” dove continuano ad arrivare le foto con i lavori che i giovani studenti hanno deciso di realizzare con i flyer sulla Sicurezza Stradale sulle pareti delle loro aule scolastiche in modo simpatico ed originale. La foto che otterrà il maggior numero di “mi piace” entro l’8 dicembre determinerà la classe che vincerà un premio che sarà consegnato loro dall’Associazione.

L’Associazione nella giornata di oggi comunica la propria soddisfazione per il superamento dei 13.000 studenti a cui sono stati consegnati fino ad oggi oltre 65.000 flyer e rende noto che nella giornata di domani concluderà la campagna di sicurezza stradale nei comuni di Pietrapaola e di Calopezzati.


MADIA PARTNER “L’ECO DELLO JONIO” - Gruppo Editoriale Jonico Srl

Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”- 29 Novembre 2016

sabato 26 novembre 2016

Primo giorno a Corigliano Calabro per la campagna di sicurezza stradale sulla S.S.106



Emozionante abbraccio dell’Associazione all’ITC “Palma” con la moglie del compianto Prof. De Salvo

PRIMO GIORNO A CORIGLIANO CALABRO PER LA CAMPAGNA DI SICUREZZA STRADALE SULLA 106

ENTUSIASMANTE ACCOGLIENZA DELL’ASSOCIAZIONE BASTA VITTIME SULLA 106 TRA GLI STUDENTI DELLA CITTÀ AUSONICA NELLA PRIMA GIORNATA DEDICATA ALLA SICUREZZA STRADALE NELLE SCUOLE ACCOLTI DAL CONSIGLIERE COMUNALE ELVIRA CAMPANA. 


È iniziata questa mattina a Corigliano Calabro, in provincia di Cosenza, la prima campagna di sicurezza stradale organizzata dall’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” dal titolo “Quando guidi pensa a chi ti ama. Le regole ti salvano la vita e rispettarle conviene”.

Ad accogliere i volontari dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” il Consigliere Comunale di minoranza Elvira Campana, da sempre molto vicina al sodalizio che nella giornata di oggi ha toccato per la sua prima giornata la cittadina ausonica dove ritornerà il prossima martedì 29 in compagnia del Sindaco Giuseppe Geraci e dell’Assessore alla Cultura Tommaso Mingrone oggi assenti per impegni istituzionali. Ciò ad indicare la grande condivisione rispetto ad una campagna di sicurezza stradale di grande buon senso.

L’Associazione nella giornata di oggi è riuscita a raggiungere gli studenti dell’Istituto Tecnico Commerciale “Luigi Palma”, quelli dell’I.P.S.I.A – I.T.I e I.T.G. “Nicolas Green – Falcone Borsellino”, e gli studenti dell’Istituto Comprensivo Statale “Don Giovanni Bosco” grazie all’autorizzazione ottenuta per merito rispettivamente della Dirigente Scolastica Dott.ssa Cinzia D’Amico, del Dirigente Scolastico Ing. Alfonso Costanza e del Dirigente Scolastico Dott. Agostino Guzzo.

Il Dirigente Scolastico Dott. Cinzia D’Amico ha invitato gli alunni ad interiorizzare il messaggio di sicurezza stradale lanciato dall’Associazione per adottare uno stile di comportamento corretto e rispettoso nei confronti di se stessi e degli altri. Il Consigliere Comunale Elvira Campana, da sempre vicina all’Associazione, ha invitato gli studenti a divertirsi ma con l’amore necessario che si deve avere per se stessi e per gli altri. Molto emozionante l’incontro tra l’Associazione e la moglie del Prof. Francesco De Salvo (insignante dell’I.T.C. “Palma” di Corigliano Calabro), scomparso in un incidente stradale sulla S.S.106 a Rossano lo scorso 17 luglio e che l’Associazione non dimenticherà mai.

L’Associazione è soddisfatta per la reazione degli studenti che sono rimasti positivamente colpiti dal messaggio che è stato consegnato loro così come dall’accoglienza di tutto il personale docente ed amministrativo a cui rivolge un sentito e sincero ringraziamento.

Si fa sempre più affascinante la sfida nel Gruppo facebook “Basta Vittime Sulla S.S.106” dove continuano ad arrivare le foto con i lavori che i giovani studenti hanno deciso di realizzare con i flyer sulla Sicurezza Stradale sulle pareti delle loro aule scolastiche in modo simpatico ed originale. La foto che otterrà il maggior numero di “mi piace” entro l’8 dicembre determinerà la classe che vincerà un premio che sarà consegnato loro dall’Associazione.

L’Associazione nella sua quinta giornata di attività comunica la propria soddisfazione per il superamento dei 10.000 studenti a cui sono stati consegnati fino ad oggi oltre 50.000 flyer e rende noto che nella giornata di lunedì sospenderà la campagna di sicurezza stradale che riprenderà martedì sempre a Corigliano Calabro dove l’Associazione conta di riuscire a raggiungere altri studenti di altre scuole nell’ambito di una iniziativa che nella sua sesta giornata inizia ad assumere dimensioni e significati sempre più consistenti.


MADIA PARTNER “L’ECO DELLO JONIO” - Gruppo Editoriale Jonico Srl


Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”- 25 Novembre 2016

venerdì 25 novembre 2016

Quinto giorno: la sicurezza stradale entra piano, piano in ogni scuola della sibaritide



Raggiunte le scuole medie e superiori della città di Sibari, Villapiana e Trebisacce per l’ultimo giorno

QUINTO GIORNO: LA SICUREZZA STRADALE ENTRA PIANO, PIANO IN OGNI SCUOLA DELLA SIBARITIDE

PRESENTI ALL’INIZIATIVA DELL’ASSOCIAZIONE IL SINDACO DI VILLAPIANA MONTALTI ED I CONSIGLIERI COMUNALI PORTULANO E FAVALE. A SIBARI IL SINDACO DI CASSANO ALL’IONIO GIANNI PAPASSO. L’ASSOCIAZIONE HA RAGGIUNTO I 10.000 STUDENTI.


È iniziata questa mattina da Trebisacce per poi proseguire a Villapiana e poi a Sibari frazione di Cassano all’Ionio, in provincia di Cosenza, la prima campagna di sicurezza stradale organizzata dall’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” dal titolo “Quando guidi pensa a chi ti ama. Le regole ti salvano la vita e rispettarle conviene”.

Ad accogliere i volontari dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” a Villapiana il Sindaco Paolo Montalti ed i Consiglieri Comunali Rita Portulano (di maggioranza), con Delega alla Pubblica Istruzione e Felicia Favale (di minoranza), da sempre sostenitrice dell’Associazione. A Sibari, invece, il Sindaco Gianni Papasso che si è intrattenuto con i volontari dell’Associazione ed ha anche lui contribuito alla diffusione dei flyer sulla sicurezza stradale tra gli studenti.

L’Associazione nella giornata di oggi è riuscita a raggiungere gli studenti dell’IIS – IPSIA ITI “Ezio Aletti” di Trebisacce, le Scuole Medie di Villapiana e le Scuole Medie di Sibari grazie all’autorizzazione ottenuta per merito rispettivamente della Dirigente Scolastica Prof.ssa Marilena Viggiano, della Dirigente Scolastica Prof.ssa Maria Carmela Rugiano e delle Dirigente Scolastica Dott.ssa Rosanna Rizzo.

Molto interessanti gli spunti degli amministratori. Il Sindaco di Villapiana Paolo Montalti ha invitato gli studenti a correggere gli atteggiamenti di guida sbagliati dei genitori facendo capire ai ragazzi la loro grande importanza nell’aiutare i genitori al rispetto delle regole della strada. La consigliera di maggioranza Portulano ha evidenziato l’importanza del valore della vita mentre la collega di minoranza Favale ha lanciato un commovente appello ai ragazzi ricordando la tragedia familiare che proprio sulla S.S.106 lei ha subito diversi anni fa. Grande apprezzamento dell’Associazione per l’unità con cui, sia la maggioranza che la minoranza comunale, hanno inteso condividere a Villapiana il messaggio di sicurezza stradale rivolto agli studenti.

Così come è stato fortemente apprezzata la disponibilità, la sensibilità ed il grande messaggio del Sindaco di Cassano All’Ionio Giovanni Papasso che agli studenti ha rivolto l’appello a rispettare le regole della strada ed a coinvolgere i loro genitori. Ha rivolto un grande elogio, inoltre, al mondo del volontariato e, soprattutto, a questa iniziativa ed all’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” affermando la propria disponibilità a collaborare ogni qual volta è necessario.

L’Associazione è soddisfatta per la reazione degli studenti che sono rimasti positivamente colpiti dal messaggio che è stato consegnato loro così come dall’accoglienza di tutto il personale docente ed amministrativo a cui rivolge un sentito e sincero ringraziamento.

Si fa sempre più affascinante la sfida nel Gruppo facebook “Basta Vittime Sulla S.S.106” dove continuano ad arrivare le foto con i lavori che i giovani studenti hanno deciso di realizzare con i flyer sulla Sicurezza Stradale sulle pareti delle loro aule scolastiche in modo simpatico ed originale. La foto che otterrà il maggior numero di “mi piace” entro l’8 dicembre determinerà la classe che vincerà un premio che sarà consegnato loro dall’Associazione.

L’Associazione nella sua quinta giornata di attività comunica la propria soddisfazione per il raggiungimento dei 10.000 studenti e rende noto che nella giornata di domani continuerà la sua campagna di sicurezza stradale raggiungendo Corigliano Calabro (nella prima giornata), dove riuscirà a raggiungere altri studenti di altre scuole nell’ambito di una iniziativa che nella sua quinta giornata inizia ad assumere dimensioni e significati sempre più consistenti.


MADIA PARTNER “L’ECO DELLO JONIO” - Gruppo Editoriale Jonico Srl


Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”- 25 Novembre 2016

giovedì 24 novembre 2016

Maggioranza e opposizione unite in un messaggio di sicurezza stradale agli studenti



Seconda ed ultima giornata nella città di Rossano per la campagna di Sicurezza Stradale sulla S.S.106

MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE UNITE IN UN MESSAGGIO DI SICUREZZA STRADALE AGLI STUDENTI

A ROSSANO I CONSIGLIERI COMUNALI CURIA, RAPANI E STASI UNITI AL FIANCO DELL’ASSOCIAZIONE PER UN MESSAGGIO DI SICUREZZA STRADALE RIVOLTO AGLI STUDENTI. A CROSIA GRANDE ACCOGLIENZA E DISPONIBILITÀ DEL SINDACO RUSSO.

Prosegue senza sosta la prima campagna di sicurezza stradale organizzata dall’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” dal titolo “Quando guidi pensa a chi ti ama. Le regole ti salvano la vita e rispettarle conviene” che nella giornata di oggi ha toccato le città di Crosia e Rossano per la seconda ed ultima volta.

L’Associazione ha iniziato questa mattina presto con Istituto Professionale per Il Commercio di Mirto – Crosia. Ad accogliere i volontari il Sindaco Antonio Russo che ha avuto modo di illustrare ai giovani studenti l’importanza del rispetto delle regole della strada soprattutto su un’arteria pericolosa qual è la S.S.106 evidenziando l’importanza di questa campagna di sicurezza stradale portata avanti dall’Associazione.

Subito dopo è stata la volta delle Scuole Medie di Rossano II°, III° e IV°  e poi a seguire l’Istituto Tecnico per Geometri “Falcone Borsellino”, l’ITAS e l’ITC, L'Istituto Professionale Alberghiero e l’Istituto Tecnico Agrario dove l’Associazione è stata guidata tra le classi dal Vice Presidente del Consiglio Comunale Patrizia Curia, e dai Capi Gruppo di Opposizione Ernesto Rapani e Flavio Stasi. Anche qui ai giovani studenti sono stati consegnati i 5 flyer contenenti i 10 messaggi di sicurezza stradale ed il Presidente dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” ha illustrato ai ragazzi il significato di questa importante iniziativa.

Il Consigliere Patrizia Curia ha richiamato gli studenti sull’importanza della vita che ognuno di noi deve difendere e salvaguardare ad ogni costo ed attraverso il rispetto delle regole. Il Consigliere Ernesto Rapani (peraltro responsabile regionale del Dipartimento Tutela delle Vittime per FI-AN), ha ribadito che il problema della sicurezza stradale non ha colori politici ed ha invitato tutti gli studenti a riflettere su un messaggio importante: bisogna divertirsi ma senza ricorrere in imprudenze. Il Consigliere Flavio Stasi, invece, ha invitato gli studenti a correggere i comportamenti stradali dei propri genitori ed amici che non rispettano le regole ed il codice della strada mentre guidano.

Prosegue nel Gruppo facebook “Basta Vittime Sulla S.S.106” il simpatico concorso indetto dall’Associazione. Arrivano le foto dei giovani studenti che hanno deciso di attaccare i flyer sulla Sicurezza Stradale sulle pareti delle loro aule scolastiche in modo simpatico ed originale. La foto che otterrà il maggior numero di “mi piace” entro l’8 dicembre determinerà la classe che vincerà un premio che sarà consegnato loro dall’Associazione.

L’Associazione ringrazia il Sindaco di Crosia Antonio Russo e gli Amministratori di Rossano Patria Curia, Ernesto Rapani e Flavio Stasi per la loro sensibilità, accoglienza e disponibilità. Un particolare e sentito ringraziamento al Dirigenti Scolastico dell’ITAS e ITC Dott.ssa Anna Maria Di Cianni, al Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo “Amarelli” Prof.ssa Tiziana Cerbino, al Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Rossano III° Antonio Franco Pistoia, al Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Rossano II° Celestina D’Alessandro ed al Dirigente Scolastico dell’ITG di Rossano Alfonso Costanza ed a tutto il personale docente ed amministrativo.

L’Associazione nella giornata di domani continuerà la sua campagna di sicurezza stradale a Trebisacce, Villapiana e Sibari frazione di Cassano all’Ionio dove riuscirà a raggiungere altri studenti di altre scuole nell’ambito di una iniziativa che nella sua quarta giornata inizia ad assumere una dimensione sempre più consistente. .

MADIA PARTNER “L’ECO DELLO JONIO” - Gruppo Editoriale Jonico Srl

Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”- 24 Novembre 2016

mercoledì 23 novembre 2016

Roseto, Amendolara e Trebisacce: prima tappa nell'alto jonio cosentino per la campagna di sicurezza stradale sulla S.S.106



Circa 2.000 studenti tra Roseto Capo Spulico, Amendolara e Trebisacce nell’alto jonio cosentino

ROSETO, AMENDAOLARE E TREBISACCE: PRIMA TAPPA NELL’ALTO JONIO COSENTINO PER LA CAMPAGNA DI SICUREZZA STRADALE SULLA S.S.106

STRAORDINARIA ACCOGLIENZA PER L’ASSOCIAZIONE NELLE SCUOLE DELL’ALTO JONIO COSENTINO IN COMPAGNIA DEI SINDACI, DEI DIRIGENTI SCOLASTICI E DELLE FORZE DELL’ORDINE: TUTTI UNITI PER LA CAMPAGNA DI SICUREZZA STRADALE SULLA S.S.106

Prosegue senza sosta la prima campagna di sicurezza stradale organizzata dall’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” dal titolo “Quando guidi pensa a chi ti ama. Le regole ti salvano la vita e rispettarle conviene” che nella giornata di oggi ha toccato le città dell’alto jonio di Roseto Capo Spulico, Amendolara e Trebisacce.

L’Associazione ha iniziato questa mattina presto con le Scuole Medie di Roseto Capo Spulico. Ad accogliere i volontari il Sindaco Rosanna Mazzia insieme all’Assessore Comunale alle Politiche Scolastiche Lucia Musmeci. Gli amministratori hanno avuto modo di illustrare ai giovani studenti l’importanza del rispetto delle regole della strada soprattutto su un’arteria pericolosa qual è la S.S.106 evidenziando l’importanza di questa campagna di sicurezza stradale portata avanti dall’Associazione.

Subito dopo è stata la volta delle Scuole Medie di Amendolara dove l’Associazione è stata guidata tra le classi dal Presidente del Consiglio Comunale Luigi Sisci che ha elogiato l’Associazione apprezzando la Campagna di Sicurezza Stradale intrapresa con i giovani. Anche qui ai giovani studenti sono stati consegnati i 5 flyer contenenti i 10 messaggi di sicurezza stradale ed il Presidente dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” ha illustrato ai ragazzi il significato di questa importante iniziativa.

L’Associazione è poi giunta a Trebisacce per la sua prima tappa che ha toccato le Scuole Medie e poi il Liceo Scientifico dove ad accogliere i volontari erano presenti il Sindaco di Trebisacce Franco Mundo, il Comandante della Polizia Stradale Graziano Nadile insieme all’Assistente Capo Alghise Di Leo  ed alla Dirigente Scolastico Dott.ssa Elisabetta Cataldi.

Il Sindaco di Trebisacce Franco Mundo ha spiegato ai ragazzi l’importanza del rispetto di tutte le regole ed in particolare di quelle attinenti alla sicurezza stradale complimentandosi con l’Associazione per questa iniziativa meritoria di sicurezza stradale. Il Comandante Nadile ha voluto raccontare agli studenti la grande difficoltà che la Polizia Stradale ha ogni volta che deve comunicare ai genitori un incidente avvenuto ad un loro figlio. La Dirigente Castaldi ha invitato gli studenti a fare loro questo messaggio ed a trasmetterlo ai genitori e, soprattutto, agli amici.
 
L’Associazione nella giornata di oggi è riuscita a raggiungere gli studenti delle Scuole Medie di Roseto Capo Spulico, Amendolara e Trebisacce e quelli del  Liceo Classico “Alessi di Turi” e del Liceo Scientifico “Galieo Galilei” di Trebisacce. Conclusa, quindi, la prima tappa a Trebisacce si ritornerà in una seconda tappa in cui saranno ultimate nella settimana le scuole di Trebisacce. Circa 2.000 studenti raggiunti nella giornata di oggi per una iniziativa che nella sua terza giornata inizia a segnare numeri complessivi già molto importanti.


Intanto nel Gruppo facebook “Basta Vittime Sulla S.S.106” iniziano ad arrivare le prime foto dei giovani studenti che hanno deciso di attaccare i flyer sulla Sicurezza Stradale sulle pareti delle loro aule scolastiche in modo simpatico ed originale. La foto che otterrà il maggior numero di “mi piace” entro l’8 dicembre determinerà la classe che vincerà un premio che sarà consegnato loro dall’Associazione.

L’Associazione ringrazia i Sindaci e gli Amministratori dell’alto jono cosentino per la loro sensibilità, accoglienza e disponibilità insieme alle Forze dell’Ordine per la preziosa collaborazione. Un particolare e sentito ringraziamento al Dirigenti Scolastico Dott.ssa Carmen Ambriani, al Dirigente Scolastico Dott.ssa Laura Gioia ed al Dirigente Scolastico Elisabetta Castaldi ed a tutto il personale docente ed amministrativo.

L’Associazione nella giornata di domani continuerà la sua campagna di sicurezza stradale domani a Mirto Crosia ed a Rossano (per la sua seconda giornata), dove riuscirà a raggiungere altri studenti di altre scuole nell’ambito di una iniziativa che nella sua terza giornata inizia ad assumere una dimensione sempre più consistente. .

MADIA PARTNER “L’ECO DELLO JONIO” - Gruppo Editoriale Jonico Srl

Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”- 23 Novembre 2016

martedì 22 novembre 2016

A Rossano un grande successo per la campagna di sicurezza stradale nella prima giornata

Oltre 1.000 studenti raggiunti a Rossano nella seconda giornata della campagna di sicurezza stradale
A ROSSANO UN GRANDE SUCCESSO PER LA CAMPAGNA DI SICUREZZA STRADALE NELLA PRIMA GIORNATA
PRESENTE ALL’INIZIATIVA ANCHE L’ONOREVOLE CONSIGLIERE REGIONALE GIUSEPPE GRAZIANO CHE AGLI ALUNNI HA SPIEGATO L’IMPORTANZA DI QUESTA INIZIATIVA E LI HA SPINTI A SPOSARE LA CAUSA DELL’ASSOCIAZIONE “BASTA VITTIME SULLA S.S.106”

Prosegue senza sosta la prima campagna di sicurezza stradale organizzata dall’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” dal titolo “Quando guidi pensa a chi ti ama. Le regole ti salvano la vita e rispettarle conviene” che nella giornata di oggi ha toccato la città di Rossano.

Presente all’iniziativa – anche se per poco a causa degli impegni istituzionali – l’Onorevole Consigliere Regionale Giuseppe Graziano che si è unito ai volontari dell’Associazione e con loro ha distribuito i flyer sulla sicurezza stradale agli studenti. A quest’ultimi ha illustrato la grande importanza dell’iniziativa e, soprattutto, ha sottolineato la necessità di rispettare le regole ed il codice della strada esortandoli, infine, ad unirsi ed avvicinarsi all’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” unendosi ad una battaglia di civiltà, di buon senso ma anche e, soprattutto, di rispetto e di tutela della vita.
 
L’Associazione nella giornata di oggi è riuscita a raggiungere tutti gli studenti del  Liceo Classico “San Nilo”, l’Istituto Industriale Statale “Ettore Majorana”, il Liceo Scientifico ed il Liceo Artistico insieme allIstituto Comprensivo Statale Rossano Rossano I°. Concluse, quindi, le scuole di Rossano Superiore l’Associazione ha iniziato quelle di Rossano Scalo che saranno ultimate nella settimana. Oltre 1.000 studenti raggiunti per una iniziativa che nella sua seconda giornata inizia a segnare numeri molto importanti.

L’Associazione è soddisfatta per la reazione degli studenti che sono rimasti positivamente colpiti dal messaggio che è stato consegnato loro così come dall’accoglienza di tutto il personale docente ed amministrativo a cui rivolge un sentito e sincero ringraziamento. Un ringraziamento sentito ovviamente è d’obbligo per i Dirigenti Scolastici Dott.ssa Adriana Grispo, Dott.ssa Pina De Martino ed il Prof. Antonio Franco Pistoia che hanno autorizzato l’Associazione nei loro rispettivi istituti.

L’Associazione nella giornata di domani continuerà la sua campagna di sicurezza stradale domani nelle scuole di Roseto Capo Spulico, Amendalara e Trebisacce dove riuscirà a raggiungere altri studenti di altre scuole nell’ambito di una iniziativa che già nella sua seconda giornata inizia ad assumere una importanza non indifferente. .

MADIA PARTNER “L’ECO DELLO JONIO” - Gruppo Editoriale Jonico Srl

Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”- 21 Novembre 2016

lunedì 21 novembre 2016

È iniziata oggi da Cariati la Campagna di Sicurezza Stradale dell’Associazione



Raggiunte le scuole medie e superiori della città di Cariati tra lo stupore e l’attenzione degli studenti
È INIZIATA OGGI DA CARIATI LA CAMPAGNA DI SICUREZZA STRADALE DELL’ASSOCIAZIONE
IL SINDACO DI CARIATI FILOMENA GRECO “INAUGURA” L’AVVIO DELLA CAMPAGNA DI SICUREZZA STRADALE DELL’ASSOCIAZIONE ED INVITA GLI STUDENTI A RIFLETTERE SULL’IMPORTANTE MESSAGGIO DI EDUCAZIONE STRADALE DIRETTO A LORO.

È iniziata questa mattina da Cariati, in provincia di Cosenza, la prima campagna di sicurezza stradale organizzata dall’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” dal titolo “Quando guidi pensa a chi ti ama. Le regole ti salvano la vita e rispettarle conviene”.

Ad inaugurare l’inizio della più grande campagna di sicurezza stradale nella storia della Calabria il Sindaco di Cariati Filomena Greco che si è intrattenuta con i volontari dell’Associazione ed ha anche lei contribuito alla diffusione dei flyer tra gli studenti. Il Sindaco di Cariati non ha rinunciato ad evidenziare l’importanza di questa iniziativa ma soprattutto del messaggio che l’Associazione ha intenzione di lanciare soprattutto ai giovani.

L’Associazione nella giornata di oggi è riuscita a raggiungere tutti gli studenti del  Liceo Scientifico "Stefano Patrizi", del I.I.S. - IPSIA - ITI "Giovanni Mazzone" e del Istituto Professionale per i Servizi Alberghieri e per la Ristorazione di Cariati Marina grazie all’autorizzazione ottenuta per merito della Dirigente Scolastica Dott.ssa Ornella Campana. Poi ha continuato nell’Istituto Comprensivo Statale di Cariati Marina e di Cariati superiore grazie all’autorizzazione ottenuta per merito della Dirigente Scolastica Dott. Maria Brunetti.

L’Associazione è soddisfatta per la reazione degli studenti che sono rimasti positivamente colpiti dal messaggio che è stato consegnato loro così come dall’accoglienza di tutto il personale docente ed amministrativo a cui rivolge un sentito e sincero ringraziamento.

Molto emozionante l’ingresso in una delle classi del Liceo Scientifico intitolata a Luana Marino giovane studentessa cariatese vittima della S.S.106 insieme alla sorella Jessica di 17 anni ed a Loren Palmieri (anche lei di Cariati e di 17 anni), in un tragico incidente avvenuto il 21 giugno del 2008 e che l’Associazione non dimenticherà mai.

L’Associazione, inoltre, è stata raggiunta, nel mentre era impegnata nel regolare svolgimento della propria attività, da RAI3 Calabria che sull’iniziativa ha realizzato un servizio e poi dagli amici di RLB Radioattiva e di SUD una rete televisiva calabrese. La campagna di sicurezza stradale domani continuerà a Rossano dove riuscirà a raggiungere altri studenti di altre scuole.


MADIA PARTNER “L’ECO DELLO JONIO” - Gruppo Editoriale Jonico Srl


Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”- 21 Novembre 2016

domenica 20 novembre 2016

Domani inizia la più grande campagna di sicurezza stradale della storia della Calabria



Inizia da Cariati per finire a Roseto Capo Spulico in provincia di Cosenza poi nel resto della Calabria
DOMANI INIZIA LA PIÙ GRANDE CAMPAGNA DI SICUREZZA STRADALE DELLA STORIA DELLA CALABRIA
OLTRE 17.000 STUDENTI RICEVERANNO 10 FLYER CON MESSAGGI DI SICUREZZA STRADALE. INIZIATIVA DI CIVILTÀ, DI BUON SENSO E DI EDUCAZIONE STRADALE SENZA DIMENTICARE CHE L’ASSOCIAZINE PERSEGUE L’OBIETTIVO DELL’AMMODERNAMENTO.

Inizierà domani l’innovativo progetto che sarà promosso dall’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” nelle scuole secondarie di primo e secondo grado che vanno da Cariati fino a Roseto Capo Spulico. Dal rischio alla prevenzione attraverso la sensibilizzazione sulla sicurezza stradale, l’obiettivo della Campagna è quello di ridurre le minacce legate alla pericolosità della Statale 106 educando i giovani ad un comportamento corretto sulla “strada della morte” perché ciò ovviamente diminuisce i rischi.

Se la strada é pericolosa come la S.S.106 che è mal concepita, con una precaria manutenzione, inadatta ai volumi di traffico attuali, ecc. questi rischi aumentano in modo esponenziale se il comportamento di chi guida non è animato dal rispetto delle regole del buon senso e del codice della strada. Nasce, quindi, da questa consapevolezza la prima Campagna di Sicurezza stradale dell’Associazione dal titolo “Quando guidi pensa a chi ti ama. Le regole ti salvano la vita e rispettarle conviene”.

Questa è – dichiara Fabio Pugliese - la più grande campagna di sicurezza stradale della storia della Calabria. Si parte da Cariati e si arriva fino a Roseto Capo Spulico dopo aver ottenuto le autorizzazioni di 29 Dirigenti Scolastici che ringraziamo per la loro sensibilità. Entreremo in più di 50 plessi scolastici per raggiungere oltre 17.000 studenti dal 21 fino al 30 novembre. Continueremo poi nelle prossime settimane e nel nuovo anno anche nelle scuole della provincia di Crotone e Catanzaro dove ci hanno già invitato fin quanto non esauriremo i 100.000 flyer che distribuiremo ad ogni studente.

Ogni studente riceverà cinque flyer stampati a colori fronte-retro con 10 messaggi di sicurezza stradale: alcol, uso del telefonino, droghe, rispetto del codice della strada, distrazione, ecc. Tutte le cause che concorrono a determinare un incidente per merito di un comportamento ascrivibile al conducente dell’automobile sono contenute nei flyer realizzati dall’Associazione per gli studenti.

L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” nel ricordare che questa misura non è stata realizzati tramite finanziamenti pubblici intende ringraziare tutte le attività del territorio che hanno voluto sostenere tramite una donazione la più grande Campagna di Sicurezza Stradale mai realizzata in Calabria e tutte le Istituzioni scolastiche che hanno dimostrato grande sensibilità per questa iniziativa di civiltà e di educazione stradale.


Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”- 20 Novembre 2016

giovedì 17 novembre 2016

Trasporti eccezionali sulla S.S.106: ottima proposta di Giudiceandrea



TRASPORTI ECCEZIONALI SULLA S.S.106: OTTIMA PROPOSTA DI GIUDICEANDREA


In riferimento ai disagi ed ai pericoli legati alla sicurezza stradale sulla famigerata “strada della morte” l’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” intende esprimere la massima condivisione circa le recenti dichiarazioni dell’On. Giudiceandrea.

Considerata la massima importanza di questi trasporti ed anche il massimo rispetto per quanti lavorano in questo tipo di attività, riteniamo sia doveroso evitare che tali spostamenti abbiano vita durante il giorno.

Si registrano grandi disagi per gli automobilisti ed a ciò si unisce una pericolosità che va a sommarsi a quella già esistente. Inoltre, a causa dei diversi lavori di messa in sicurezza ed alle rotatorie presenti sulla S.S.106 ogni qual volta assistiamo al passaggio dei trasporti eccezionali siamo costretti a rilevare situazioni che non possiamo non definire assurde e paradossali.

Eppure basterebbe poco per evitare i disagi e per viaggiare con maggiore sicurezza: come giustamente ha proposto l’On. Giudiceandrea sarebbe semplicemente opportuno che questo tipo di trasporto venisse autorizzato solo nelle ore notturne.

Questa proposta è di buon senso e siamo convinti che sarà recepita dalle autorità competenti che, ne siamo certi, ora saranno consapevoli dei rischi che i trasporti eccezionali comportano sulla S.S.106 nelle ore diurne.


Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”- 17 Novembre 2016

martedì 15 novembre 2016

S.S.106: buone notizie dalla riunione in prefettura



Subito l’installazione di sistemi per la rilevazione della velocità in un tratto pericolo della S.S.106
S.S.106: BUONE NOTIZIE DALLA RIUNIONE IN PREFETTURA
L’ASSOCIAZIONE SODDISFATTA PER L’INSTALLAZIONE DI SISTEMI TEMPORANEI E NECESSARI PER LA SICUREZZA STRADALE IN ATTESA DI UN PIANO DI INVESTIMENTI URGENTE CHE PREVEDA OPERE STRUTTURALI DI MESSA IN SICUREZZA DELLA S.S.106

L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” ha partecipato ieri alla riunione presso la Prefettura di Catanzaro per discutere circa le problematiche inerenti alla viabilità e alla sicurezza stradale dei comuni attraversati dalla strada statale 106 ionica catanzarese. La riunione si è articolata in due momenti: prima è stato affrontato il tratto stradale che interessa i comuni da Catanzaro Lido a Belcastro e a seguire il tratto stradale che comprende i comuni da Borgia a Guardavalle.

Presenti all’incontro il Prefetto Luisa Latella che l’Associazione ringrazia per l’invito, per la grande sensibilità e per la straordinaria praticità ed efficienza con cui ha diretto la riunione, il Vice Presidente della Provincia Marziale Battaglia che sul tema della S.S.106 è sempre presente, i sindaci, l’Anas Spa e le Forze dell’Ordine.

Le decisioni assunte a margine della riunione sono sostanzialmente le seguenti: nel Comune di Sellia Marina saranno avviati immediatamente i lavori per la installazione di un Impianto Semaforico al bivio Feudo-Calabricata e tra qualche mese si avrà anche l’istallazione di un Sorpassometro al Km 201+820 (nei pressi del bivio Sena-San Vincenzo). Saranno installati dei sistemi per la rilevazione della velocità ai Km 169,100 nel Comune di Montepaone; Km 152,100 nel Comune di Badolato; Km 144,400 nel Comune di Santa Caterina dello Jonio. Saranno, inoltre, previsti altre due installazioni tra i comuni di Davoli e San Sostene.

L’Associazione nell’ambito dell’incontro ha sollecitato l’Anas Spa affinché possa prevedere l’installazione di un impianto di illuminazione sui ponti in corrispondenza dei torrenti “Ponzo”, “Vodà”, “Munita”,”Gallipari” e “Alaco” con la richiesta di provvedere anche ad una adeguata preventiva segnalazione per gli automobilisti che debbono essere adeguatamente informati prima di raggiungere i suddetti ponti al fine di poter rallentare ed oltrepassarli i in assoluta sicurezza.

L’Associazione, infine, ha appreso che sono diversi i controlli costanti e presenti su tutta la tratta catanzarese della S.S.106 da parte delle Forze dell’Ordine che mediante un lavoro encomiabile sono molto attenti affinché gli automobilisti siano rispettosi delle regole previste dal codice della strada.

L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” intende chiarire che ha accolto molto positivamente le decisioni assunte nella riunione di oggi atteso che queste si configurano nell’ambito di una strategia più complessa che mira a far diventare queste scelte delle soluzioni assolutamente temporanee visto e considerato che quello che serve veramente è un piano di investimenti urgente con opere strutturali di messa in sicurezza. A tal proposito ribadiamo la necessità che i Comuni ed i Sindaci possano partorire con urgenza ad una progettualità condivisa per interventi di messa in sicurezza da realizzare con richieste specifiche da inoltrare a Governo nazionale e Anas Spa cercando di ottenere dei risultati in tempi stretti e certi.

Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”- 16 Novembre 2016

lunedì 14 novembre 2016

S.S.106: per l'Associazione incontro istituzionale in Regione con l'Assessore alle Infrastrutture e l'Anas



Un lungo confronto in cui è emersa le volontà di collaborare insieme per un obiettivo comune
S.S.106: PER L’ASSOCIAZIONE INCONTRO ISTITUZIONALE IN REGIONE CON L’ASSESSORE ALLE INFRASTRUTTURE E L’ANAS
ESPOSTE LE DIVERSE E SVARIATE CRITICITÀ PRESENTI LUNGO L’INTERA S.S.106 NELL’AMBITO DI UN INCONTRO IN CUI È EMERSA UNA GRANDE CAPACITÀ DI ASCOLTO DA PARTE DELLA REGIONE CALABRIA ED INSIEME LA VOLONTÀ DEL GOVERNO DI INVESTIRE SULLA S.S.106 LE RISORSE UTILI PER SUPERARE MOLTI PROBLEMI DA SEMPRE IRRISOLTI.    

Nella giornata di ieri è avvenuto un incontro presso la sede dell’Assessorato alle infrastrutture della Regione Calabria tra l’Assessore Musmanno, l’Anas Spa e le Associazioni aderenti all’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”. Presente all’incontro anche l’On. Enza Bruno Bossio deputata e componente della Commissione Trasporti alla Camera ed il consigliere comunale di Rossano Teodoro Calabrò.

Nell’ambito dell’incontro sono state illustrati gli interventi previsti sull’intera S.S.106 ed in particolare quelli previsti nel Piano Pluriennale Anas 2016 – 2020 di cui l’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” parlerà nelle prossime settimane, gli interventi straordinari ed insieme gli interventi già previsti sulla S.S.106 quali ad esempio il 3° Megalotto che collegherà Sibari fino a Roseto Capo Spulico.

Per conto del basso jonio catanzarese ha fatto delle osservazioni, avanzando delle proposte risolutive urgenti per la messa in sicurezza del tratto Davoli – Badolato  Monasterace, un referente dell’Associazione “Amici di Danilo” che ha sottolineato l’urgente necessità, da parte del Governo nazionale e Anas Spa di concerto con i Comuni interessati e la Regione Calabria,  di avviare in tempi stretti e certi un piano di investimento serio e concreto per l’immediata messa in sicurezza di un tratto tra i più pericolosi ed obsoleti dell’intera S.S.106.

Per l’area grecanica reggina, invece, sono state le Associazioni “A.N.C.A.D.I.C Onlus” e “Amici di Raffaele Caserta” attraverso i loro referenti Vincenzo Crea e Carmelo Fedele ad illustrare le diverse e svariate criticità presenti sulla S.S.106 ed ampiamente già segnalate nel passato a chiedere interventi immediati e risolutivi delle tante criticità ancora esistenti.

L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” dopo aver chiesto chiarimenti ed informazioni sul 3° Megalotto della S.S.106 ha poi illustrato le diverse e svariate criticità presenti sulla S.S.106 in Calabria: rotatorie realizzate e da realizzare possibilmente non nel corso della stagione estiva, particolari criticità presenti sull’intera rete (strade in condizioni pessime, che si allagano quando piove, poco illuminate, ecc.), il Ponte Allaro di Caulonia, la frana in atto a Capo Zefirio, ecc. Queste, insieme a tutta una serie di criticità, sono state portate all’attenzione delle Istituzioni presenti dalle quali ora ovviamente ci si aspetta delle soluzioni.

L’Associazione, inoltre, ha voluto porre un accento su alcuni lavori di messa in sicurezza evidentemente non realizzati a regola d’arte mentre ha dimostrato anche la grande inutilità di alcuni interventi che sono ritenuti uno sperpero di denaro pubblico come la rotatoria realizzata tra Cirò Marina e Torre Melissa: un’autentica vergogna che offende l’intera Calabria, un intervento eticamente e moralmente inaccettabile. 



L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” infine intende ringraziare l’Assessore regionale alle Infrastrutture Roberto Musmanno, l’Anas Spa e l’On. Enza Bruno Bossio per l’invito ad un incontro istituzionale che riteniamo d’importanza storica. Finalmente la Regione Calabria ascolta e fa proprie le diverse istanze avanzate dal mondo dell’associazionismo impegnato sulla S.S.106. Finalmente abbiamo avuto modo di percepire un nuovo protagonismo da parte del Governo che è pronto ad avviare una campagna di investimenti importanti sulla S.S.106.

L’Associazione continuerà ad incalzare le Istituzioni affinché non vengano meno ai loro impegni così come non farà mancare mai il proprio contributo nell’ambito di un confronto che mira ad affrontare e risolvere i diversi e svariati problemi che interessano la S.S.106 in Calabria. Tutto ciò nell’esclusivo interesse generale, nel ricordo delle vittime della famigerata “strada della morte” e nel rispetto assoluto della Famiglie, affinché ciò che è accaduto a loro possa non accadere mai più ad altri.


Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”- 8 Novembre 2016